domenica 29 novembre 2009

Pimpa


Ispirato dalla figlia, Altan creò il mondo della Pimpa, fatto di oggetti allegramente animati, con grandi occhioni tondi e col dono della parola. Nel 1975 la Pimpa apparve nell'edizione settimanale del Corriere dei Piccoli, rimanendo presente sul periodico per bambini fino alla sua chiusura. La Pimpa vive fuori città, nella casetta dell'Armando, un signore buono ed accomodante, che sfoggia due baffoni, una grossa cravatta rosa, ed una bombetta verde. Il primo incontro fra i due protagonisti avvienne in un bosco: Armando, in cerca di fragole, scorge i grandi pallini di Pimpa, e scopre che la cagnolina sa parlare, è curiosa, simpatica ed affettuosa. Armando invita a casa sua la nuova amica, e gli mette a disposizione una stanza con un grande letto ed una vivacissima trapunta multicolore. Gli amici più cari della cagnolina sono il coniglio a pois celesti Coniglietto, la gatta azzurra Rosita, ed il giallo Colombino. Poi c'è Tito, un cucciolo di cane, tutto blu, che in alcune storie appare come ospite della casa di Armando. Altri personaggi, via via apparsi nelle strisce e nei cartoni sono la rondine Luisa, il pinguino Nino, la formica Bibì, la foca Lulù, la zebra Adele, Bombo Ippopotamo, Bella Coccinella, Ciccio Porcellino. C'è anche la Pimpa Gemella, che appare dallo specchio del bagno, e non si limita a riflettere l'immagine di Pimpa, ma le parla e la consiglia, ed a volte la prende in giro. Sorridente e piena di vita, Pimpa si avventura dappertutto, esplorando il piccolo mondo attorno a sè, oppure volando in aeroplano fino in Africa, navigando in barca fino all'Australia, o ancora partendo con il razzo Egidio per volare tra le nuvole, sulla luna e in mezzo alle stelle. A sera, la cagnolina rientra dall'Armando, e gli racconta l'esperienza della giornata: se "Armandone" appare scettico, ecco che la Pimpa lo rassicura, regalandogli i souvenir dei suoi fantastici viaggi. Poi, beve un bicchierone di latte, e si mette a dormire, salutando gli oggetti attorno a sè.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento